Premio per lo sviluppo sostenibile: al via le candidature

Premio per lo sviluppo sostenibile: al via le candidature

Destinato a imprese innovative, startup e amministrazioni. Premiazione nel corso di Ecomondo

Torna la competizione che dal 2009 ha visto sfidarsi centinaia di imprese e amministrazioni locali che hanno sviluppato soluzioni green. Parliamo del Premio per lo sviluppo sostenibile promosso dall’omonima Fondazione in collaborazione con Ecomondo – Italian Exhibition Group. L’iniziativa è rivolta a startup, imprese, ma anche amministrazioni locali, che si siano distinte per buone prassi di eco-innovazione. O che abbiano sviluppato progetti e soluzioni tecnologiche dalla comprovata efficacia ambientale, caratterizzate da un potenziale di diffusione e di applicazione in altri contesti. Come di consueto, sono tre le categorie per le quali si può concorrere.

Le tre categorire del Premio per lo sviluppo sostenibile 2024

Economia Circolare suddivisa in:
– sezione Imprese, in collaborazione con il Circular Economy Network;
– sezione Startup per gli imballaggi, in collaborazione con il CONAI.

Edilizia green: efficienza energetica, rinnovabili, materiali innovativi.
Per imprese, startup e amministrazioni locali. In collaborazione con Enea.

LEGGI ANCHE  Entro il 2060 boom dell’estrazione di materie prime

Neutralità climatica e soluzioni nature positive.
Per amministrazioni locali e/o aziende multiutility e/o partecipate. In collaborazione con Green City Network, Italy for Climate, GSE- Gestore Servizi Energetici.

La premiazione il 7 novembre a Ecomondo

Verranno selezionate 10 imprese o amministrazioni locali per ciascuna categoria. Le prime classificate riceveranno il Premio per lo sviluppo sostenibile 2024. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 7 novembre, a Rimini, nel corso di Ecomondo, la più importante fiera europea dedicata alla green e circular economy.

Quest’anno c’è inoltre una novità che riguarda la sezione “Startup per gli imballaggi”: la vincitrice, infatti, avrà la possibilità di intraprendere un percorso di accelerazione internazionale di 6 mesi presso STEP SB – Innovation Hub di Treviglio.

I dati Istat confermano: le imprese vogliono innovare

“Ho visto, in questi anni, un folto gruppo di imprese premiate e segnalate per le loro performance sia ambientali, sia di innovazione che di successo economico – ha dichiarato Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile – Anche quest’anno possiamo contare su importanti partecipazioni e collaborazioni: l’Enea, il CONAI, il GSE – Gestore Servizi Energetici. I dati ISTAT confermano il diffuso orientamento delle imprese italiane nell’adozione di innovazioni di prodotto e di processo finalizzate a migliorare la circolarità, a ridurre le emissioni di gas serra e gli altri impatti ambientali e a valorizzare il capitale naturale”.

LEGGI ANCHE  Entro il 2060 boom dell’estrazione di materie prime

Si può concorrere in una sola sezione e non sono ammessi progetti non ancora avviati. Scadenza: 30 giugno 2024. Per il regolamento dettagliato e la scheda di partecipazione, consulta il sito del Premio per lo sviluppo sostenibile 2024.