banner conferenza 2024 aggiornato

Il 10 maggio la Conferenza nazionale sull’economia circolare

I dati italiani e la voce delle piccole e medie imprese. Guardando all’Europa

La VI Conferenza nazionale sull’economia circolare, all’interno della quale verrà presentato il rapporto annuale elaborato dal Circular Economy Network in collaborazione con Enea, si terrà il 10 maggio a Roma, a un mese esatto dalle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo. È un passaggio cruciale per il futuro del Green Deal e per lo sviluppo dell’economia circolare. Il nostro Paese ha dimostrato in questi anni di potersi ritagliare un ruolo da leader, puntando sulla filiera del riciclo e facendo registrare un’ottima produttività delle materie utilizzate nei cicli produttivi. Ma non basta e non possono essere risultati dati per acquisiti. Puntare sulla circolarità deve essere la via maestra per ridurre i costi di produzione e aumentare la competitività delle nostre imprese. Ancora di più per un Paese povero di materie prime e soprattutto, nel contesto attuale, caratterizzato da una crescita asfittica e dai vincoli stringenti del rientro del debito pubblico. L’Italia si è dotata di una strategia nazionale per l’economia circolare: a che punto siamo?

LEGGI ANCHE  #CEN2024 Economia circolare: le piccole e medie imprese ci credono
Le Pmi e la transizione all’economia circolare

Per la prima volta, inoltre, abbiamo dato voce alle piccole e medie imprese che, lo ricordiamo, costituiscono la colonna portante del sistema produttivo italiano. E lo abbiamo fatto attraverso un’indagine realizzata in collaborazione con CNA. Cosa pensano i piccoli imprenditori delle politiche green? Sono disposti a investire nella transizione ecologica e circolare? Che difficoltà incontrano nell’attuare scelte che vanno nella direzione della sostenibilità? E cosa chiedono alla politica? Le risposte sono meno scontate e prevedibili di quel che si potrebbe pensare. Presenteremo i principali dati insieme ad alcune idee e proposte utili ad affiancare le piccole e medie imprese in questa decisiva e sfidante trasformazione.

Il programma della Conferenza nazionale sull’economia circolare

Anche quest’anno la Conferenza nazionale sull’economia circolare prevede due sessioni. La mattina, dopo il messaggio del ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, ci sarà la presentazione del Rapporto 2024 da parte di Edo Ronchi. A seguire l’approfondimento sull’ecodesign curato da Claudia Brunori, direttrice del Dipartimento sostenibilità sistemi produttivi e territoriali Enea. Previsti poi due panel. Il primo dedicato all’indagine sulle piccole e medie imprese illustrata da Marco Baldi, responsabile Area studi e ricerche CNA. Il secondo dedicato ad approfondire gli scenari che si aprono dopo l’approvazione del regolamento imballaggi. Entrambi i tavoli vedranno il confronto tra rappresentanti istituzionali, italiani ed europei, e imprese. Nel pomeriggio invece spazio alle testimonianze di alcuni tra i maggiori protagonisti dell’economia circolare italiana. Appuntamento quindi il 10 maggio a Roma, presso l’Acquario Romano – Piazza Manfredo Fanti, 47 – dalle 10 alle 16.

LEGGI ANCHE  #CEN2024 Economia circolare: le piccole e medie imprese ci credono

Qui il programma completo. Sarà possibile seguire la Conferenza in streaming su Youtube e su Linkedin – qui la diretta è suddivisa in due, mattina e pomeriggio. Aggiornamenti sui social con l’hashtag #CEN2024

La VI Conferenza Nazionale sull’economia circolare è organizzata dal Circular Economy Network in collaborazione con Enea ed è patrocinata dal ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, dal ministero delle Imprese e del Made in Italy e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea.