Dall’UE, le BAT per le emissioni industriali nella macellazione e lavorazione delle carni

Dall’UE, le BAT per le emissioni industriali nella macellazione

La Commissione Europea ha adottato le conclusioni sulle BAT (Best Available Techniques) per ridurre l’inquinamento di macelli e altre industrie di sottoprodotti di origine animale

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea la Decisione n. 2023/2749. Con tale atto, la Commissione Europea comunica le proprie conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (BAT – Best Available Techniques) per la riduzione degli impatti ambientali di macelli, industrie di sottoprodotti di origine animale e di coprodotti commestibili. La decisione rientra tra gli atti previsti dalla Direttiva 75 del 2010 sulle emissioni industriali. Le conclusioni adottate dalla Commissione devono fungere da riferimento per le autorità deputate a rilasciare le autorizzazioni ambientali. “Le autorità competenti – si legge nel testo licenziato dalla Commissione – dovrebbero fissare valori limite di emissione tali da garantire che, in condizioni di esercizio normali, non si superino i livelli di emissione associati alle migliori tecniche disponibili indicati nelle conclusioni sulle BAT”.

Le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili riguardano:
  • il funzionamento di macelli aventi una capacità di produzione di carcasse di oltre 50 tonnellate al giorno;
  • lo smaltimento o il riciclaggio di carcasse o di residui di animali con una capacità di trattamento di oltre 10 tonnellate al giorno;
  • il trattamento a gestione indipendente di acque reflue, purché il carico inquinante principale provenga dalle attività contemplate dalle presenti conclusioni sulle BAT.
  • la trasformazione di sottoprodotti di origine animale e/o di coprodotti commestibili; la combustione di farine di carne e ossa e/o di grasso animale; la combustione di gas maleodoranti; l’incenerimento di carcasse, la conservazione delle pelli, la manipolazione di budelli e frattaglie (visceri); il compostaggio e la digestione anaerobica; il trattamento combinato di acque reflue di provenienze diverse.
Le BAT per le emissioni industriali delle attività elencate si applicano a diversi ambiti, come:
  • emissioni in acqua e nell’atmosfera;
  • acque reflue e più in generale consumi idrici;
  • riduzione dell’uso di sostanze nocive;
  • efficienza energetica;
  • uso efficiente delle risorse.

Le migliori tecniche disponibili per la riduzione delle emissioni industriali dei macelli e di altre industrie di sottoprodotti di origine animale indicate nelle conclusioni della Commissione Europea costituiscono una sorta di benchmark, ma non sono né prescrittive né esaustive. È infatti possibile utilizzare altre tecniche che garantiscano un livello almeno equivalente di riduzione delle emissioni inquinanti e di protezione dell’ambiente.

Foto di M W da Pixabay