Amazon sceglie le bioplastiche di Novamont

Amazon sceglie le bioplastiche Novamont

Il gigante dell’e-commerce avvia una sperimentazione per l’adozione di imballaggi in Mater-Bi

Amazon ha annunciato una partnership con Novamont per sperimentare l’utilizzo di confezioni in Mater-Bi in sostituzione della plastica. Il progetto riguarderebbe per il momento i mercati di Italia e Spagna e rientra in una più ampia strategia dell’azienda guidata da Jeff Bezos per ridurre l’impatto ambientale dei propri imballaggi.
Anche in virtù della legislazione comunitaria, in Europa, Amazon punta sull’ottimizzazione delle confezioni in cartone riciclato al 100%, in modo da ridurre il più possibile la quantità di materiale utilizzato. Ma, spiegano da Seattle, ci sono casi in cui la plastica è ancora insostituibile. In particolare per proteggere gli ordini da agenti atmosferici estremi ed evitare danni da cadute e urti. “Per trovare alternative che siano allo stesso tempo impermeabili e sufficientemente flessibili – fanno sapere – i nostri scienziati continuano a sostenere l’innovazione di nuovi materiali a basse emissioni di carbonio”.

La partnership Amazon-Novamont

“Con l’aiuto di Novamont – si legge ancora in un post sul blog aboutamazon.eu – in Italia e Spagna stiamo sperimentando l’uso di innovativi sacchetti realizzati con materiali di origine biologica e biodegradabili. In questo progetto, utilizziamo materie prime biologiche ottenute da fonti come amido e oli vegetali, prodotte in modo sostenibile in Europa”. Si tratta di materiali “certificati per essere compostabili sia a livello industriale che domestico. I materiali possono anche essere recuperati attraverso il riciclo. Insieme a Novamont stiamo testando nuovi modelli per raccogliere i sacchetti dai clienti e riciclarli, utilizzando tecnologie meccaniche e di riciclo avanzate. Nuove tecnologie che possono consentire un riciclo infinito dei sacchetti in bioplastica. Stiamo testando i sacchetti per conoscere le prestazioni di questo tipo di materiale nelle diverse applicazioni del nostro business”.

LEGGI ANCHE  Imballaggi compostabili: il riciclo arretra
In Francia e UK, spedizioni con sacchetti riutilizzabili

Nell’ultimo bilancio di sostenibilità, Amazon ha dichiarato che nel 2022 ha impiegato 85.916 tonnellate di plastica monouso per le proprie spedizioni. Quasi il 12% in meno rispetto al 2021. L’Azienda era stata pesantemente criticata in passato da associazioni ambientaliste e gruppi di pressione per una mancanza di trasparenza sull’utilizzo della plastica monouso.
La strategia per ridurre gli impatto degli imballaggi, prevalentemente in Europa, prevede anche il lancio di sacchetti riutilizzabili in Francia e Gran Bretagna. Si tratta di sacchetti progettati per essere durevoli e sigillati con velcro e recheranno la scritta “Sono riutilizzabile, per favore restituiscimi”. La restituzione sarà a costo zero per il cliente.

Foto di Erik Mclean